Divorzio

In caso di divorzio, gli averi della cassa pensione accumulati durante il matrimonio (prestazioni di libero passaggio) dall'uomo e dalla donna vengono ripartiti. Il tribunale che ha pronunciato la sentenza di divorzio decide l'importo dell'avere di vecchiaia da trasferire.

Calcolo e versamento

Su richiesta, la cassa pensione fornisce informazioni sugli averi determinanti per il calcolo delle prestazioni d'uscita da ripartire. Se, fino alla data del divorzio, non si è verificato alcun caso di previdenza (pensionamento, invalidità o decesso), la cassa pensione conferma la fattibilità della ripartizione.

Il trasferimento degli averi della cassa pensione al coniuge divorziato è effettuato dopo che la sentenza di divorzio sarà passata in giudicato. I soldi rimangono nella previdenza professionale (2° pilastro) e non sono pagati in contanti.

 

 

Contatto

La vostra interlocutrice
Signora L. De Palo: 031 340 60 29

Vi trovate qui: